domenica 19 dicembre 2010

giorno 2

Oggi è il mio secondo giorno da anoressica, nessuno si è ancora accorto di nulla e io mi diverto a sfruttare il mio corpo e la mia mente verso un fine che ho deciso io. Uso la mia testa per gestire le sensazioni del corpo, lo convinco con essa che non ho appetito ed escogito piani per poter nascondere l'assenza dei miei pasti. 
Anche la giornata di oggi è stata molto soddisfacente, ne sono fiera. 
Questa mattina mi sono alzata alle sette e fino alle dieci sono stata sulla cyclette.
Poi ho fatto mezz'oretta di stretching. 
Verso le undici sono andata a correre e ho corso fino a mezzogiorno, ma non era certo il momento adatto per tornare a casa, i morsi della fame avrebbero potuto abbattermi, perciò mi sono messa a passeggiare lungo il parco, oggi c'era un bel sole, anche se l'aria era gelida, l'atmosfera invernale mi somiglia, spoglia, fredda,ma sa regalarti momenti speciali, per esempio quando nevica e i bianchi e soffici fiocchi ti si sciolgono tra le mani, ma attenzione a calpestarmi troppo duramente, potrei farti inciampare o diventare ghiaccio e farti scivolare...
Dopo un ora in giro per il parco sono tornata a casa, niente ascensore, otto piani a piedi.
- Il pranzo è pronto - dice la regina.
- Mangio dopo, mi devo fare la doccia - rispondo. 
Così mi fiondo in bagno, mi stendo a terra, faccio 3 serie da 100 addominali, dieci minuti ancora di stretching per distendere i muscoli e poi finalmente una bella doccia calda e gli ultimi tre minuti fredda...brrrrrr che cosa tremenda!!
Esco dal bagno, vado in cucina, sul tavolo c'è la mia tovaglietta, sopra due piatti coperti, uno per il primo, uno per il secondo, ci sono le posate, il tovagliolo, un bicchiere, una mela e una pagnotta. 
La regina fuma una sigaretta mentre siede a tavola e guarda la televisione. 
- Pranzo in camera - dico - ho troppa roba da studiare -. 
Lei annuisce - Si va bene -. 
Prendo un vassoio metto tutto dentro e vado in camera mia, chiudo la porta. 
Il momento di mettermi alla prova è arrivato. 
Curiosa scopro le pietanze nascoste sotto i piatti. 
Il primo è pieno di bavette al ragù, l'odore mi riempe le narici. Chiudo gli occhi, avvicino il naso al piatto. 
Al telegiornale dicono che immaginare di mangiare ci sazia.
Provo, ma peggiora la situazione. Forse serve se non hai un piatto pieno sotto al naso. 
Conto 1...2..3..4..
Apro gli occhi, guardo la mia scrivania, punto il posacenere sporco di cicche, lo afferro e lo svuoto sul piatto di bavette, ora sono immangiabili, non posso più toccarle. 
Scopro anche il secondo piatto, polpette al sugo. 
Mi viene in mente - Briciole - il film. Non posso toccarle, le unisco alle bavette cenerose, mischio e spappolo tutto, anche il pane. Metto tutto in un tovagliolo di carta, arrotolo, poi metto in un sacchetto di plastica, lo chiudo per bene e lo butto nella pattumiera della mia stanza.
Prendo la mela, mi è rimasta solo questa, la guardo, così verde, ha l'aria di essere succosa. 
Me la porto alle bocca, la morbo, il suo nettare mi bagna le labbra, me le lecco e godo a pieno quel primo morso e poi giù anche il secondo e il terzo sempre più voracemente....mi fermo! Non bisogna mai finire tutto ciò che si ha, no, bisogna avere la forza di mangiare meno di quanto ci si è prefissati. 
Svuoto la mia bottiglietta d'acqua per lavarmi e dissetarmi e getto via la mela. 
Dimentico il falso pasto, la dieta, il cibo e occupo la mia mente sui libri. 
Mi sento turbata, colpevole per il cibo gettato via, ma stasera ho avuto un'idea, ma andiamo in ordine. 
Oggi pomeriggio ho studiato tutto il tempo, verso le cinque mi sono stesa a letto e mi sono addormentata cullata dalla voce di Alessandra Amoroso. 
Questa sera ho cenato con uno yogurt e 15 pastiglie di lassativi, poi sono uscita a buttare la spazzatura e ho visto una barbona, la vedo da anni ogni giorno, sempre nello stesso angolo, ogni tanto le ho dato qualche moneta, ma da domani avrà regolarmente dei pasti, i miei.
La principessa Deva sta molto bene, anche stasera ha concluso la giornata come voleva. 
Un bacio 

12 commenti:

  1. wow che invidia hai un'energia e una forza pazzesca, complimenti
    Rox

    RispondiElimina
  2. Mamma mia! In un certo senso ti invidio! Complimenti veramente!

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. concordo. è finta.

      Elimina
    2. Invece di dire cavolate informatevi.. E' una malattia questa, non una finzione e c'è molto altro dietro il sintomo anoressico, lei non è affatto patetica

      Elimina
  4. sei una grande! ma come fai ad avere tutta questa energia? io purtroppo ci provo ma mi viene da svenire e mi gira la testa tu come fai?

    RispondiElimina
  5. Come hai fatto a prendere 15 lassativi in una volta?? O.o

    RispondiElimina
  6. perchè spara cazzate

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' abbastanza classico per le anoressiche.. Niente di grave, mal di pancia forte e basta :/

      Elimina
  7. già con più di un lassativo si sta di merda, con 15 figurati hahaha dai è impossibile, spara cazzate si

    RispondiElimina
  8. commento i post passati tanto per fare :)
    però, 15 lassativi... ma non bastava Alessandra Amoroso?
    Nuova Commentatrice che si chiamerà Azazel

    RispondiElimina